Bonus di merito (L.107/2015, co.126)

Il bonus merito docenti è stato istituito con la Legge 107, che al comma 126 recita:
“Per la valorizzazione del merito del personale docente è istituito presso il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca un apposito fondo, ripartito a livello territoriale e tra le istituzioni scolastiche in proporzione alla dotazione organica dei docenti”.

Il bonus merito nasce con l’intento di valorizzare e premiare i docenti che più si sono adoperati e distinti per la loro professionalità nelle attività di insegnamento e/o funzionali all’ insegnamento, per il bene della comunità scolastica.

Spetta al comitato di valutazione stabilire i criteri per l’assegnazione del bonus premiale; tali criteri devono essere individuati sulla base di quanto previsto nelle lettere a), b), e c), punto 3, del comma 129 della legge 107/15:
• qualità dell’insegnamento e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica, nonché’ del successo formativo e scolastico degli studenti;
• risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché’ della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche;
• delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale.